[fumetti] Saga Vol.1, Batwoman Elegy e una rilfessione sui comics

Grazie ai miei amici (che poi sono i co-autori di questo blog) quest’anno ho ricevuto in regalo un paio di comics per il compleanno (fumetti americani). Leggendoli ho fatto delle riflessioni che sento di voler condividere con il pubblico del blog perché, anche se i fumetti non sono strettamente gaming, sono comunque un argomento da nerd e sono stati spesso trattati su Full Time Gamers.
Continua a leggere

Annunci

[Libri] Lock In

LockInScalzidi John Scalzi

Un ottimo tecno thriller che ricorda il primo Crichton (quello di Sol Levante per intenderci).
Scalzi in questo romanzo si allontana dalla sua fortunata serie Old Man’s War e confeziona un buon romanzo al confine fra mainstream e fantascienza. Una pandemia ha colpito l’umanità, bloccando in uno stato di coma vigile una grande quantità di persone dentro i loro corpi. Il mondo ha reagito costruendo interfacce per permettere alle persone bloccate (i Lock-In del titolo) di interagire di nuovo con l’esterno.
Da questa interessante premessa parte un thriller dal ritmo folle e ben eseguito.
Non mancano i tipici e divertenti dialoghi in “stile Scalzi”, con i protagonisti che si scambiano battute a ritmo serrato.

Si intrecciano nella storia economia e politica, movimenti per i diritti e paura per il cambiamento. Evoluzione della società e post-umanesimo. Forse non è proprio difficile capire chi sarà il colpevole alla fine ma resta comunque una storia molto interessante da seguire.

Un avvertimento: sarete esposti ad un po’ di terminolgia tecnica. Il mondo inventato da Scalzi è intrinsecamente teconologico.

Nel complesso la trama funziona bene, anche se forse l’autore avrebbe potuto sviluppare un po’ meglio la conclusione.

[Libri] Ariel

Un post-apocalittico diverso

Ariel CoverIn un periodo in cui la fiction con ambientazione post apocalittica va di moda scopro questo Ariel, ripubblicato nel 2009 ma scritto nel 1983, che mostra un tocco di originalità: niente zombie o pandemie, in questo caso il mondo è stravolto dal fatto che improvvisamente la magia funziona e la tecnologia oltre un certo livello no.

Ariel è uno strano road movie, in cui il lettore esplora un’ambientazione familiare ma diversa e potenzialmente letale insieme ai due protagonisti.
Divertente, avvincente anche se a volte un pochino ingenuo. Continua a leggere

Farcry 3 Blood Dragon

Far-Cry-3-Blood-Dragon-logo

Grafica in wireframe, musica elettronica, fulmini e lo stile grafico dei logo della Ocean. Non vi sembra un gioco per Amiga 500?

Farcry 3 Blood Dragon (d’ora in poi FC3BD) è un folle esperimento piuttosto difficile da classificare. Si tratta di un gioco basato sul motore dell’ottimo Farcry3, ma che condivide con il gioco di Crytek molti aspetti riguardanti il gameplay.

Si potrebbe paragonare ad uno di quei mod total conversion che le community sviluppano ogni tanto: il gioco resta simile, ma è tutto ridisegnato da zero.

L’idea è nata probabilmente in un momento di follia o di ubriachezza molesta del team degli sviluppatori (che sono comunque interni crytek): fare un FPS nello stile dei B-movie di fantascienza degli anni ’80. Continua a leggere

[libri] The Ghost Brigades

The Ghost Brigades cover di John Scalzi

The Ghost Brigades è un seguito “lasco” di un altro lavoro di John Scalzi, Old Man’s War, che ho recensito qui.

Dico lasco perché i due romanzi sono ambientati nello stesso universo, e gli eventi di questo romanzo seguono quelli narrati nel precedente. Condividono uno dei co-protagonisti (l’interessante Jane Sagan), ma i punti di contatto finiscono qui.

John Scalzi dopo aver pubblicato Old Man’s War e aver vinto una ridda di premi ha detto che non ne avrebbe pubblicato un seguito. Per fortuna è stato convinto dal suo agente a riprendere in mano questa interessante ambientazione.

Mentre il primo indugiava in maniera importante sulle sequenze d’azione e i momenti di confronto, il soggetto di questo romanzo è forse l’identità, il concetto stesso di uomo. Mi spiego meglio: veniamo qui a conoscenza di come effettivamente siano create e addestrate le squadre di soldati delle forze speciali della CDF (Colonial Defence Force), quelle che i soldati “normali” chiamano Ghost Brigades. Continua a leggere

[libri] Last Argument of Kings

last-argument(The First Law 3/3) di Joe Abercrombie

Last Argument of Kings chiude la strana e innovativa trilogia fantasy The First Law di Joe Abercrombie.

Se avete letto le recensioni dei volumi precedenti saprete che ho scritto che si tratta di un fantasy per adulti, con temi forti, violenza a livelli molto alti e una caratterizzazione morale sfumata e realistica. Niente buoni contro cattivi, in perfetto stile George R.R. Martin, solo un nutrito cast di personaggi e comprimari che cercano di prevalere con ogni mezzo possibile.

Cercando di non fare spoiler, posso scrivere che l’autore continua con il suo modo brutale di infrangere i cliché del fantasy, come ha fatto nel romanzo precedente con la quest e il tema della difesa della città da forze soverchianti.

Continua a leggere

Magicka

Magicka è un gioco decisamente folle e che non si prende sul serio, prodotto dalla Paradox Interactive, una che si è costruita una certa fama con i giochi seri.

Doppia citazione: Loom della Lucasarts e la fatina di Zelda che spara frasi stupide che mi vola a fianco

Doppia citazione: Loom della Lucasarts e la fatina di Zelda che spara frasi stupide che mi vola a fianco

Si tratta di uno strano sparatutto a tema fantasy medioevale. Al contrario dei vari Diablo e cloni che ci sono in giro il focus non è sul loot, ma proprio sul combattimento. Per andare avanti a Magicka e sopravvivere serve un buon allenamento, una discreta memoria, la capacità di prendere decisioni rapidamente e una spiccata capacità di digitazione sulla tastiera.

Sembra strano ma il sistema di controllo di Magicka è veramente la parte interessante del gioco. Imparare a giocare a Magicka è un po’ come imparare a scrivere con la tastiera.

Continua a leggere