Continuando ad InFamous

Sto scrivendo questo post sull’iPad per vedere come funziona. Probabilmente si vedrà un po’ male.

InFamous si sta dimostrando molto divertente ed in un certo senso abbastanza rilassante. Dopo aver giocato a Mass Effect costantemente gli ultimi 2-3 mesi è rinfrescante sedersi sul divano e andare in giro per la città di InFamous facendo missioni e fulminare i nemici che incontro, senza pensare alle varie ramificazioni/conseguenze tipiche dei giochi alla ME2 dove bisogna stare attenti a quello che si “dice”.

Anche qua c’è una forma rudimentale di allineamento verso il bene e il male però è molto più tranquilla. La città è stata fatta molto bene secondo me. È molto viva e piena di particolari. Spesso, durante le “risse” con i nemici, si crea un tale putiferio di fulmini e proiettili che i passanti vengono quasi sempre colpiti per sbaglio. Fortunatamente, quelli che non muoiono, possono essere curati in maniera abbastanza “shoccante” 😉

Le cose che sto odiando sono i nemici che riescono a colpirti dalla cima dei palazzi a tipo un chilometro, senza problemi, neanche fossero dei cecchini, e come si muove il personaggio. Ci devo ancora prendere la mano.

Per ora è tutto dato che sono a lavoro e dovrei appunto…lavorare 🙂

Annunci

InFamous

Da un po’ di giorni ho iniziato a giocare a InFamous. Sto cercando di staccarmi un po’ da Mass Effect 2 anche se ancora sto finendo le missioni N7 sparse in giro per la Via Lattea.

Devo dire che il primo impatto non è stato molto positivo, probabilmente dovuto al fatto che mi sono abituato un po’ troppo alle meccaniche ci ME2 e mi si sta fossilizzando il cervello (maledetta Bioware!). Qua i nemici sono più veloci e si muovono in continuazione. Trovo parecchia difficoltà a beccarli e mi sento abbastanza handicappato, ma penso che sia solo una questione di allenamento.

Anche qua c’è la componente buono/cattivo, nel senso che durante il gioco si ha la possibilità di scegliere se compiere azioni buone o cattive. Facendo questo si muove una “lancetta” verso la parte blu o rossa di una mezza luna situata nella GUI. Ho scelto la via dell’angioletto, come di solito faccio in questi giochi…non so il perché.

Il personaggio padroneggia dei poteri di energia elettrica con cui può fare parecchie cose, le quali si “comprano” usando i punti esperienza, quindi in un certo senso, si può personalizzare molto il personaggio in base allo stile di gioco, anche se ho la sensazione che alla fine si potranno prendere tutti i poteri. Lo stile di gioco è Sandbox quindi si ha molta libertà sulla scelta del tipo di missioni da affrontare in giro per la mappa, la quale è abbastanza grande. Fortunatamente il personaggio è super agile, un incrocio tra l’uomo ragno e Ezio. La città è piena di gente ed è realizzata molto bene. L’unica cosa un po’ brutta che ho notato per ora è che i nemici ti vedono da lontanissimo, dalla cima di palazzi enormi e hanno una mira PAZZESCA.

Per ora diciamo che mi ci sto divertendo parecchio anche se non lo sto ancora prendendo sul serio. Sono ancora “bloccato” mentalmente con ME2 (sì, probabilmente il mio gioco preferito in assoluto).