Monster Hunter 4 Ultimate

Monster-Hunter-4 Il 13 Febbraio, mi sono fatto un regalo…il nuovo 3DS e Monster Hunter 4 Ultimate. Dopo poco più di una settimana, ho deciso che è stata probabilmente una delle mie spese impulsive migliori.

La console è un piccolo gioiello tecnologico, mentre il gioco è probabilmente uno dei più divertenti e appassionanti a cui ho giocato. L’unico problema è che per ora (e credo per sempre) ci sto giocando da solo o all’interno dei cosiddetti PUG (Pick Up Groups), perché nessuno dei miei amici ha intenzione di prenderlo (in effetti richiede l’acquisto di una nuova console). Spero con questo articolo di incuriosirli al punto da trovare almeno il modo di provarlo. Continua a leggere

Annunci

Impressioni su Dragon’s Dogma

DragonsDogmaDragon’s Dogma è una strana bestia. Dopo una manciata di ore avevo già deciso di abbandonarlo. Tre parole: difficile, noioso e frustrante. Ma nonostante questo, non sono riuscito a smettere di giocarci. Masochismo o in realtà mi sono trovato tra le mani un gioco eccellente? So solo che mentre scrivo queste parole, non vedo l’ora di tornare a giocarci.

E’ sostanzialmente un gioco di ruolo tradizionale, con la creazione del personaggio, tre classi principali (guerriero, mago, ladro), quest in abbondanza, ecc. Essendo Giapponese, ha la sua dose di cose deficienti senza capo ne coda, stile Final Fantasy; però si vede molto che hanno cercato di emulare i GDR occidentali, quindi è godibilissimo.

Continua a leggere

[rece] Remember Me

"Nilin" by ~Plamber (Deviantart)

“Nilin” by ~Plamber (Deviantart)

Remember Me è un esercizio stilistico e artistico notevole, ma come gioco lascia molto a desiderare.

L’ambientazione è stata curata nei minimi dettagli ed è molto suggestiva, però ho paura che non abbiano dedicato tempo a sufficienza per creare delle meccaniche di gioco accattivanti. Infatti è purtroppo abbastanza noioso e spesso frustrante. Posso tranquillamente affermare il fatto che sia quasi un gioco su binari, con possibilità di esplorare pressocché nulla. E’ un po’ come girare in un museo cyberpunk e transumanista meraviglioso, con insegne con su scritto “non toccare” e dove non si può tornare indietro ma solo andare avanti. Continua a leggere

Remember Me, prime impressioni

Remember_Me_(Capcom_game_-_cover_art)Remember Me è un titolo molto interessante della Dontnod Entertainment pubblicato dalla Capcom. Ci troviamo nell’anno 2084 in una versione futuristica di Parigi, in cui la megacorporazione Memorize tiene la popolazione sotto controllo attraverso il Sensen, una tecnologia con cui l’utilizzatore può memorizzare e immagazinare memorie personali e altrui. Le memorie così immagazzinate possono essere divise tra utenti diversi. In pratica il cervello diventa una sorta di hard disk da cui si possono leggere le memorie delle persone. Ovviamente, questa tecnologia permette anche di cancellare permanentemente determinate memorie o addirittura di modificarle a piacimento, a distanza, attraverso l’interfaccia che si trova proprio dietro la nuca delle persone. Una cosa super potente e pericolosissima insomma. Continua a leggere

[rece] DMC: Devil May Cry

dmc_by_fatedecider-d47b789DMC mi è piaciuto parecchio. Un hack&slash classico senza troppe pretese. Un reboot tranquillo che ha come obiettivo quello di avvicinare i neofiti a questo franchise e allo stesso tempo non fare infuriare i fan. Credo (e mi aspetto) che se ne vedranno delle belle.

Un paio di righe sulla storia:

Dante è un Nephilim, il prodotto dell’unione tra un Demone e un Angelo. Questi Nephilim, oltre a possedere dei vantaggi particolari dovuti alla loro natura ibrida, avevano anche il potere di viaggiare tra le varie dimensioni, cosa non molto facile per i puri di sangue (Demoni e Angeli, per capirci). Ho usato l’imperfetto (avevano) perché Dante è praticamente l’ultimo del suo genere…non aggiungo altro per non fare spoiler, dico solo che il protagonista matura parecchio durante lo svolgimento della storia, la quale è molto ma molto interessante (almeno per me).

Passo ad analizzare il gioco attraverso i cinque punti, a mio avviso, fondamentali: Presentazione, grafica, sonoro, giocabilità e infine, longevità.

"DmC Dante" by ~FirelordPie

“DmC Dante” by ~FirelordPie (Deviantart)

Presentazione:
Il gioco inizia molto bene e introduce il giocatore a questo personaggio in maniera molto graduale e diciamo piacevole. Si vede proprio che gli sviluppatori (Ninja Theory) hanno usato i guanti di velluto (si dice così?) per non spaventare i nuovi arrivati. La storia è molto bella e i personaggi sono molto affascinanti. Dante è un tipo che potrebbe stare sulle balle ai molti, anche se io l’ho trovato molto credibile (bisogna seguire la storia per capire quello che intendo, non ho intenzione di fare spoiler). Purtroppo c’è stata questa polemica del taglio dei capelli, che secondo me è proprio una fanboiata incredibile.

La grafica, le musiche e la storia si intrecciano molto bene per creare un mondo credibile e interessante. Non mi aspettavo sicuramente una storia così sviluppata in un hack&slash, ma forse sono io che non sono abituato a giocare a questi giochi (mi ricordo che anche Bayonetta aveva una storia simpatica).

Voto: 3/5

Grafica:
Ho giocato a DMC sulla PS3, che fa fatica a caricare le texture in tempo (ormai non ce la fa più). Inoltre ci sono delle anomalie grafiche non indifferenti, sotto forma di zozzerie varie un po’ dappertutto, addirittura anche sulle facce dei personaggi. Fortunatamente non ho riscontrato problemi di frame rate, senno’ avrei usato il disco come sottobicchiere. Detto questo, la grafica è comunque molto bella e le espressioni facciali sono ben fatte.

Ci sono parecchi stacchi video tra una missione e l’altra.

Voto: 4/5

Sonoro:
Le musiche sono state composte da due gruppi di genere elettronico/EBM (Electronic Body Movement), i Noisia e i Combichrist. Personalmente mi piace molto la musica EBM, quindi è stata una bella sorpresa.

Voto: 4/5

Succubus, uno dei boss del gioco (immagine presa da DmC Wiki)

Succubus, uno dei boss del gioco (immagine presa da DmC Wiki)

Giocabilità:
Non c’è modo di annoiarsi, dato che si viene introdotti a nemici e armi nuove quasi ogni livello. Ogni nemico (Demone) richiede un approccio particolare per essere ucciso, e più si va avanti nel gioco e più se ne incontrano di diverso tipo tutti insieme. Le armi da usare sono veramente tante e le combinazioni possibili raggiungono livelli veramente assurdi. Si possono affrontare e superare abbastanza facilmente gli incontri, anche usando solo tecniche di base, però si fanno pochi punti bonus. Gli amanti di questo genere di giochi hanno la possibilità di creare un numero illimitato di combinazioni, dato che c’è la possibilità di alternare le armi durante i combattimenti.

Ogni livello contiene delle cose da collezionare, tra cui delle chiavi che aprono porte più o meno nascoste e che portano a delle aree in cui bisogna superare delle prove a tempo. I livelli comunque si possono attraversare senza sviare dalla strada principale, però facendo così si fanno pochi punti (di nuovo), i quali poi si usano per comprare avanzamenti alle tecniche, nuove tecniche e oggetti particolari come pozioni vita. Non conviene correre insomma.

I boss sono molto belli e ben congegnati.

Voto: 5/5

Longevità:
La classica meccanica di rifare i livelli è presente, come in tutti (credo) gli hack&slash, per migliorare il proprio record e per farmare punti con cui comprare oggetti e avanzamenti. Rifare gli schermi può risultare abbastanza divertente per fortuna, anche se ci sono le immancabili cose quasi impossibili da trovare/prendere. Soltanto quelli più bravi/pazienti, riuscirebbero a finire il gioco al 100%.

Devo ammettere che anche io ho rifatto dei livelli, e io queste cose di solito le odio. I boss sono così divertenti che spesso viene la voglia di rifarli.

Voto: 3/5

Voto finale: 3,8/5,0

DMC prime impressioni [PS3]

thg1 1Era da un po’ che non prendevo un gioco per PS3 e la goduria di accendere, infilare il gioco e giocare, senza diventare scemi con le opzioni grafiche, mi mancava moltissimo.

La serie di Devil May Cry non la conoscevo, e con questo rilancio non ho saputo resistere alla tentazione (per rimanere in tema) di avvicinarmici. Cosa che succederà probabilmente anche con il rilancio di Tomb Raider.

Il gioco è un classico hack&slash alla Bayonetta, molto frenetico e con possibilità quasi illimitate di creare combo per massacrare i nemici. Si inizia con un set di mosse molto limitato, per poi piano piano essere introdotti alle meccaniche del combattimento avanzato. Abbiamo a disposizioni due pistole, una spada, un’ascia demoniaca e una falce angelica. Non è un gioco per i fossili mentali, dato che richiede una certa velocità di reazione. Se si vuole uccidere i nemici usando una varietà di mosse, è come suonare il pianoforte con il controller 😉

La storia mi sembra molto ma molto interessante e la cosa che mi ha colpito veramente tanto è stata la qualità delle animazioni facciali dei personaggi. Sono molto espressivi e quando parlano sembra di vedere un film. Sono molto curioso di vedere come si svilupperà la trama. Dante non mi sembra malaccio come personaggio, anche se ne ho sentite di tutti i colori. Credo che i commenti più negativi provengano proprio dai cosiddetti “Fanboy”. Questa versione di Dante mi piace parecchio, anche se è vero che la versione originale non la conosco, a parte la caratteristica capigliatura (in questo rilancio ha i capelli corti neri…uno dei motivi principali della polemica).

La PS3 fa molta fatica, infatti ha problemi a caricare le texture in tempo e spesso ci sono delle anomalie grafiche. Ormai la console è arrivata e gli sviluppatori stanno facendo fatica a svilupparci i giochi. Le versioni dei giochi per PC ormai sono troppo meglio e le differenze si vedono da chilometri di distanza.

È arrivato il momento della PS4 😉