Deus Ex:HR – Paolo pagina 4

vai alla pagina precedente.

Day 9

Sorpreso a guardare porno sul PC mentre era di guardia

Ok mi sveglio a Singapore. A questo punto sono talmente forte che mi preoccupo poco di stare nascosto. Entro e sparo a tutto quello che si muove. Giusto per non trovarmi circondato evito di far scattare gli allarmi, ma col cloaking è abbastanza facile. E’ pieno di pupazzi della Belltower, ma gli umani ormai per me sono ad un livello troppo basso. Sono andato oltre.
Proseguendo incontro un vero e proprio freak, uno che si è lasciato prendere la mano dalle augmentations e che ha davvero problemi in tema di moda: il terzo boss del gioco. Il tipo oltre a parlare con un odioso accento russo si è rifatto il corpo con arti artificiali color carne in modo da sembrare una specie di uomo scorticato. Only in Russia…

ma come vai in giro?!

Il Terzo boss appicciato al muro

Una stanza piena di androidi

Il coattone si presenta in una stanza piena di statue animate, che sono in realtà androidi fatti di augmentations, una specie di mostra di prototipi della Tai Yong Medical. Si mimetizza abbastanza bene in questo schifo di freakshow e esordisce tirando fuori un plasma rifle e tirando qualche granata, ho l’EMP e il flash suppressant quindi gran parte delle granate non mi fanno effetto. Quando compare è così brutto che ricompare il glitch dei piedi incollati: rimango inchiodato al suolo. Con calma apro l’inventario, lo chiudo, lo carico, gli faccio due giri di Typhoon a distanza zero, lui va in cloaking, io tiro fuori il lancia granate e gli sparo una granata nei piedi. Morto. Sistemato in meno di 10 secondi. E poi dicevano che i boss fight erano assurdamente difficili in questo gioco. Boh.

Procedo e mi imbatto in Megan (e gli altri scienziati superstiti). La mia ex e presunta morta ha fatto dei ragionamenti strani e sembra contenta di essere costretta a lavorare per TYM-belltower e chi sta dietro di loro, probabilemte Hugh Darrow. Dice che stanno ricercando cose incredibili. Dopo il culo che mi sono fatto per trovarla questa è la riconoscenza. Valle a capire le donne.
Comunque realizzo che Darrow ha idea di usare le sue nuove diavolerie nella sua installazione di Panchea, nell’Antartide, dove ha invitato un bel gruppo di pezzi grossi della politica e dell’economia mondiale.
Non avendo un mezzo migliore mi infilo in un razzo suborbitale. Per fortuna è pressurizzato, ma non oso pensare quale sarà il mio prossimo mezzo di locomozione. A questo punto anche la pancia di una balena non mi stupirebbe.

"Ciao Megan, come va?"

"No perché tu, quella volta, hai detto che..." - era meglio se me ne stavo a casa...

Il viaggio nel razzo. Boom.

Day 10

Sono arrivato alla base nell’Antartide, dove Darrow ha lanciato un mega progetto per cercare di bloccare il riscaldamento globale.
Da un po’ di giorni ho dei pesanti problemi con i miei augmentations. La cosa si ripercuote su la quasi totalità degli umani aumentati, al punto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto a tutti di recarsi alla LIMB clinic a fare l’aggiornamento. Io per sicurezza non l’ho fatto, sapendo che sarebbe stato pieno di bug. Che il beta testing lo faccia qualcun altro, semmai mi vedono quando esce la seconda patch e se lo scrive la Bethesda, non mi vedono proprio.
Comunque questa cosa mi è servita perché i problemi sono causati dagli esperimenti di Darrow e soci, per mettere a punto un chip di controllo delle apparecchiature. Non avendolo installato le mie vanno abbastanza bene.
Trovo Hugh Darrow che, dopo aver inventato l’interfaccia uomo macchina ed essere diventato schifosamente ricco, si è ritrovato fra le fila degli Illuminati (per carità, non commentate) e ha deciso che mettere parti del proprio corpo nelle mani di gente tipo Apple e Microsoft era una stronzata. Per dimostrarlo ha perfezionato un software che permette di disabilitare le funzionalità, in modo che la gente capisca quale rischio corre. Il genio decide di attivarlo, ma invece di fare uno shut down attiva il “kill-switch”.
In pratica diventano tutti schizofrenici.
Mi tocca girare la base piena di invasati che tentano di uccidermi a mani nude e corrono incontro alla canna del mio fucile. In pratica Doom della id Software.

In mezzo al massacro: una clinica LIMB aperta?!

Effetti del Kill switch

Hugh Darrow


Dopo aver fatto fuori una cinquantina di pazzi allucinati, mi ritrovo in una stranezza: una clinica LIMB funzionante. Perché mai uno dovrebbe tenere un negozio aperto in questo macello, davvero non lo capisco. In ogni caso compro i miei ultimi due Praxis e ormai sono più forte di Terminator.
Navigando nella base alla ricerca di un modo per spegnere questo cavolo di segnale mi imbatto in David Sarif (che evidentemente non ha fatto l’upgrade del suo neuralware) e in Eric Taggart, dello Human Liberation Front. Entrambi mi consigliano di bloccare il segnale e far ricadere la colpa sull’altro.

Arrivo al punto da cui provengono le trasmissioni e incontro Zhao che prova a spegnermi col suo chip di controllo: FAIL
Decide quindi che è il momento di interfacciarsi con la base e si attacca al computer centrale, controllando tutto lo stanzone pieno di armi e robaccia mista.
Mi nascondo dietro una console e esco ogni tanto sparando alle torrette, ai robot e ai dementi che escono dai vari buchi della stanza. Alla fine realizzo che devo hackerare un paio di console, lo faccio senza problemi e mi ritrovo davanti a Zhao vulnerabile. Attivo la guida automatica sul mio mitra, una raffica, e il gioco è finito.

Bill Taggart

Un pezzo del boss finale, mi ricorda Minority Report

Ma sarà comoda questa posizione?

Spengo il segnale di Darrow e mi rimane solo di scegliere cosa trasmettere al mondo. Decido di mandare in onda tutta la verità nient’altro che la verità, e poi il mondo deciderà cosa pensare riguardo ciò che è successo e il rischio di avere pezzi brevettati nel corpo.
Se chiedete a me, non farò mai più un upgrade software dei miei impianti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...