Life is strange

Life_Is_Strange_LogoLife is strange (LiS) è un avventura grafica a episodi della Dontnod Entertainment simile a quelle della Telltale, ma con una particolarità che non spoilerò, anche se probabilmente ormai non è più un mistero, dato che questo gioco ha riscontrato parecchio successo e le recensioni sono tutte molto positive. Dico solo che io non lo sapevo e che è stata veramente una bella sorpresa, quindi se possibile cercherò di non rovinarla agli altri. Infatti consiglio vivamente di giocarci senza prima fare una ricerca online. Non leggetevi neanche le recensioni, perché sicuramente contengono degli spoiler. Fidatevi, è stupendo.

Questo gioco per me è stata veramente una boccata d’aria fresca, che in questo periodo ci voleva proprio. Anche se guardando la protagonista e il cast dei personaggi si potrebbe pensare che è un gioco per ragazzine, secondo me è godibilissimo a tutte le età se si considera il livello abbastanza maturo delle tematiche affrontate. (La mia ragazza, guardando di sfuggita mentre giocavo, ha commentato se il prossimo gioco a cui giocherò sara “Il mio mini pony”…).

Ci sono purtroppo un paio di cose che non mi hanno fatto impazzire e che, secondo me, tolgono un po’ di realismo a questo titolo, che rimane comunque molto realistico pur avendo un lato diciamo sovrannaturale, che non sto a descrivere per non rovinare la sorpresa (in questo senso sembra molto una storia di Stephen King).

Prima di tutto, per capire bene tutto e trovare indizi importanti per poi riuscire a fare le scelte “giuste” più in là, bisogna praticamente pigiare su tutto, aprire tutti i cassetti, armadi, usare svariate cose presenti nelle stanze…mentre il proprietario è lì presente. Mi è sembrata una cosa non troppo realistica. Immaginate una persona che conoscete che, mentre state leggendo il giornale, si mette a leggere tutti i pezzi di carta che ci sono in giro (incluso bollette e lettere personali), aprire tutti i cassetti per vedere che cosa c’è dentro, girare per la stanza pensieroso mentre cerca qualcosa che non sapete…capite che intendo? Cioè neanche mia sorella potrebbe farlo.

Un’altra cosa che ho trovato un po’ strana ma che in realtà potrebbe anche passare, è che ci sono delle foto da fare (opzionali) durante il gioco (la protagonista studia fotografia). Il risultato è che mentre si fanno delle cose più o meno importanti, tipo inseguire un pazzo che sta uccidendo la gente in giro (esempio per farvi capire) ogni tanto bisogna “fermarsi” e investigare intorno se c’è una foto da fare. Ho trovato anche questa cosa non molto realistica.

E’ stato il primo gioco che mi ha fatto sentire veramente amareggiato durante una scena che nella mia partita è finita molto male. Decisi comunque di non rigiocare gli episodi, ancor prima di iniziare, per creare una sorta di tensione durante le scelte chiave, e anche se sono dell’opinione che ognuno gioca come gli pare, credo che sia il metodo giusto per giocare a questi giochi. Avere la possibilità di tornare indietro nelle scelte semplicemente rigiocando l’episodio da capo, toglie quel livello di tensione e realismo quando si devono prendere delle decisioni importanti. Almeno questa è la mia opinione. Ripeto…ognuno gioca come gli pare.

Il fatto è che LiS è talmente bello, che va comunque giocato e sono proprio contento che la Dontnod Entertainment stia ricevendo parecchia critica positiva e un grosso successo. Giocai a Remember Me un po’ di tempo fa, del quale scrissi anche un paio di articoletti. Trovai quel gioco molto innovativo ma non eccezzionale. Intuii comunque che la DE avrebbe creato qualcosa di grosso in futuro.

Voto 5/5 (anche se l’ultimo episodio non è ancora uscito).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...