[fumetti] Saga Vol.1, Batwoman Elegy e una rilfessione sui comics

Grazie ai miei amici (che poi sono i co-autori di questo blog) quest’anno ho ricevuto in regalo un paio di comics per il compleanno (fumetti americani). Leggendoli ho fatto delle riflessioni che sento di voler condividere con il pubblico del blog perché, anche se i fumetti non sono strettamente gaming, sono comunque un argomento da nerd e sono stati spesso trattati su Full Time Gamers.

Saga vol. 1

Gaga 1 coverSaga è un titolo di alta qualità prodotto dall’editoria minore (nel senso che non proviene dai big Marvel, DC, Dark Horse), anche se Image comics ha una buona visibilità nell’ambiente. Ha per questo un’impostazione piuttosto particolare per un fumetto americano: gli autori si mantengono costanti. È una grossa differenza rispetto alle opere pluridecennali dei super eroi: la storia resta sotto controllo degli autori originali e per tutto lo sviluppo viene mantenuto un livello qualitativo costante e una trama coerente.
Pur con la mia limitata esperienza nel campo dei comics, so che questo approccio è piuttosto comune nell’editoria minore. Basta pensare al fumetto di The Walking Dead, oppure al magnifico Elfquest, ma volendo si trovano un sacco di esempi.

Parto dai disegni: sono davvero belli. Ben realizzati e inchiostrati, sono anche colorati superbamente. Negli ultimi 15 anni i fumetti americani hanno avuto un grande contributo dal software e in parecchie opere delle case editrici più importanti si vede una qualità grafica che si avvicina molto all’illustrazione digitale. Fa piacere trovare lo stesso livello anche in una produzione semi-indie come questo Saga. I disegni della brava Fiona Staples possono però lasciare a tratti stupiti: la sua galassia del futuro è piena di cose che vanno dal bizzarro al molto bizzarro (alieni con un televisore CRT al posto della testa, donne fatte con un testone e due gambe, ragni quasi antropomorfi con il seno). Scelta sicuramente voluta che a volte sa un po’ di smaccata ricerca dell’effetto sorpresa.

La trama, almeno per il primo volume, è una versione futuristica e più rozza del classico Romeo & Juliet di Shakespeare. I protagonisti provengono da due fazioni opposte impegnate in una lunga guerra totale. Nonostante ciò condividono la stanchezza per una guerra che sembra inutile e un amore nato da un incontro precedente all’inizio della storia, amore che dà frutto nella bambina che nasce nelle prime pagine della saga. Entrambi gli schieramenti, più qualche cacciatore di taglie, si gettano all’inseguimento della coppia di amanti fuggitivi, che devono cercare di crescere la loro figlia in un universo che sembra al culmine della follia.

Il contrasto fra i due popoli in guerra è accentuato dalla differenza di approccio alla tecnologia delle due fazioni: mentre una è decisamente incline alle armi avanzate tipiche della fantascienza pulp, l’altra ha una serie di articoli tradizionali che sembrano rituali e armi magiche, tipiche del fantasy.

Quindi il mio giudizio per ora è: interessante, da vedere come prosegue, per ora si è visto poco

Batwoman Elegy

Batwoman Eulogy CoverQuesto Batwoman è un po’ difficile da giudicare. Mi ha fatto riflettere sul mondo del fumetto americano e sulla mia disposizione riguardo ai fumetti in generale.

E’ un buon fumetto, che raccoglie in un singolo volume una delle tante versioni circa le origini del personaggio Batwoman. E` disegnato in maniera superba con un paio di stili diversi (non proprio ben amalgamati, devo dire).

Considerando l’opera narrativa nel suo complesso però, ho trovato Batwoman Eulogy decisamente troppo auto-celebrativo. Vediamo se riesco a spiegarmi: il tutto sembra fatto più che per trasmettere una trama, per far vedere quanto è figo questo personaggio e quanto è figo il modo degli autori di rendere questo personaggio.

La storia è abbastanza trascurabile e appena sviluppata, con alcuni dei cliché alla moda negli ultimi anni negli US: ex allieva di West Point, la protagonista viene cacciata perché gay e decide di mettere a frutto il suo addestramento per diventare una giustiziera in costume. Il tutto un po’ modernizzato da qualche nuova tecnologia  qua e là e colorato con il brand di “drama” usato per Batman, che rende il personaggio decisamente più interessante rispetto alla bidimensionale media dei fumetti di supereroi.

Il tutto è reso con tavole di livello medio alto colorate con tecniche apparentemente classiche e alcuni pannelli decisamente artistici ma purtroppo poco funzionali.

Il problema sono proprio queste parti “artistiche” dell’opera. Forse per una mia predilezione per le trame, trovo che la tendenza al libro di illustrazione di un’opera, il fumetto, che è sostanzialmente narrativa, sia controproducente (a meno che non si parli di Alex Ross). Queste sono le parti critiche di Batwoman Eulogy, in cui pannelli a doppia pagina mostrano composizioni complicatissime, piene di decorazioni e dalla lettura decisamente ostica. Tavole che dovrebbero sembrare quadri e in effetti sembrano delle ottime illustrazioni ma che trasmettono ben poco contenuto come fumetto.

E’ per questo che parlo di auto celebrazione. Leggendo pensavo: “Ok disegnatore, sai fare delle tavole da paura, ma in quelle 10 pagine che hai realizzato, ho capito ben poco di quello che sta succedendo e la trama ha fatto solo un passetto avanti”.

Non escludo che per altri questo modus narrandi sia fantastico: un fumetto con un briciolo di trama e un sacco di bei disegni. per me la trama conta decisamente di più ed i disegni devono essere solo funzionali ad essa. Il disegno non è il protagonista del fumetto nella mia scala di valori. Credo che questa convinzione dipenda molto dalla mia età e dal fatto di essere cresciuto con i manga che, spesso, mostrano storie interessanti ma disegnate in modo anatomicamente e stilisticamente approssimato.

Tristemente devo notare che i comics americani stanno prendendo sempre più spesso la direzione mostrata da Batwoman Eulogy: quasi che gli autori stiano iniziando a vergognarsi di fare fumetto e debbano dimostrare che  sono in grado di produrre contenuti di una certa rilevanza artistica anche se stanno disegnando solo un fumetto da pochi dollari.

Boh, a me questa tendenza non piace. Viva la trama, abbasso l’auto-promozione dei disegnatori. Meglio una trama interessante che una grafica super su un soggetto ridicolo.

Tutto sempre e comunque In My Humble Opinion

4 risposte a “[fumetti] Saga Vol.1, Batwoman Elegy e una rilfessione sui comics

  1. Saga lo stavo per considerare e dopo questa rece penso proprio che proverò il primo volume.

    Batwoman purtroppo cesserà la pubblicazione perché la DC non ha voluto mostrare un matrimonio gay…questo è ciò che ho letto in giro. Se è così sto seriamente considerando l’idea di smettere di leggere fumetti della DC/Marvel e compagnia bella, concentrandomi su autori particolari che non hanno grosse mega corporazioni che gli respirano sul collo.

    Avendo letto un po’ tutto, posso dire che i comics ormai li leggo ancora perché tendo ad affezionarmi ai personaggi, però in linea di massima anche a me hanno stufato parecchio. Il problema è che anche i manga ormai mi fanno venire il latte alle ginocchia.

    la cosa che odio di più (nei comics) sono i cliff hanger finali che non portano assolutamente a niente nelle prime tavole del numero successivo…mi fa venire la voglia di strapparli.

    ora la DC farà partire delle testate nuove (e ne chiuderà altre, incluso Batwoman) in un evento chiamato Covergence. Vedremo che cosa combinano…ma la rosicata che mi hanno “ucciso” Batwoman così me la sono legata al dito.

    • Poi il film su Batwoman penso che ce lo siamo giocati alla grande…il film ispirato sulla BATTAGLIA NAVALE lo fanno però…

      …sto cominciando ad odiare l’umanità…

    • Saga sembra interessante ma ormai lo spazio a casa scarseggia e i fumetti ne occupano troppo. Vorrei comprare le edizioni digitali, ma il book reader non è lo strumento adatto per leggere i fumetti. Dovrei comprare un inutile tablet…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...