The Last of Us: Left Behind (DLC)

Left Behind (LB) è il primo DLC che oltre a colmare un paio di lacune, è anche un piccolo preludio a The Last of Us (TLOU). Chi ha finito il titolo principale, ricorderà il discorso abbastanza strappa lacrime della fine, in cui Ellie…ma non posso aggiungere altro, perché TLOU è un titolo che deve essere assolutamente giocato e sperimentato in prima persona…insieme a LB.

Questo DLC costa parecchio pur offrendo solamente 2, massimo 3 ore di gioco. Potrebbe risultare inaccettabile a molti, ma per me come sicuramente per tutti quelli che hanno amato la storia di TLOU, sono stati soldi spesi bene. Astenersi quindi “braccine corte” e bimbiminkia (che probabilmente non avranno neanche giocato a TLOU). Una cosa…a LB dedicategli il suo tempo e giocatelo in un momento di tranquillità, senza rompiballe intorno, per poter apprezzare al meglio l’atmosfera, i dialoghi, e le vicende narrate.

Da questo punto in poi, ci sono degli SPOILER

Sostanzialmente LB è una scena, in cui Ellie deve trovare un kit medico per poter salvare Joel dopo una sparatoria avvenuta in TLOU. Questa scena è molto corta, però è intervallata da spezzoni video e parti giocate che appartengono al passato e in cui Ellie si trova in compagnia di Riley, la sua amica del cuore, ad esplorare un centro commerciale abbandonato.

La storia è molto bella e a tratti commovente. Le parti giocate sono poche, ma non ne ho sentito la mancanza, proprio perché i punti forte di questo gioco è proprio la storia e l’atmosfera. C’è una chicca se ci si collega a Facebook prima di iniziare a giocare e l’immagine in basso è il risultato di questa cosa simpatica del gioco.

Un paio di cose abbastanza stupidine ci sono, come ad esempio un punto in cui Ellie deve per forza fare un giro pazzesco per aggirare un cancello chiuso, anche se lo spazio tra le sbarre è talmente ampio che le consentirebbe il passaggio attraverso. I mostri appaiono dal nulla, al punto in cui Ellie stessa dice “Ma da dove escono!?”…in caso il giocatore avesse cominciato a chiedersi la stessa cosa.

Alla fine si scopre il motivo in cui Ellie appare così fredda e determinata in TLOU. Perdere un’amica così importante e il fatto di essere sopravvissuta allo stesso fato, l’ha indurita parecchio e credo che i sensi di colpa siano parecchi. È diciamo giustificabile la sua voglia di sacrificarsi per il bene di quelle persone che hanno perduto dei cari.

1619589_10152283007702526_1681247711_n

4 risposte a “The Last of Us: Left Behind (DLC)

  1. Anche se Last of Us è stato, secondo me, il miglior gioco del 2013 (forse pari merito con Ni No Kuni) non credo che mi prenderò questa DLC.
    2-3 ore di gioco solo co Elle Page non credo di reggerle ahahah.

    BTW se ancora non l’avete fatto giocatevi a The Walking Dead (di Telltale) un altro gran bel gioco.

    • Thumbs up per Tonino che consiglia una bella avventura grafica vecchio stile. The Wlaking Dead di Telltale è un bel titolo che mette il giocatore di fronte a scelte molto difficili (come in The Witcher).
      Per la cronaca i tipi di Telltale sono quelli dietro il rilancio di Monkey Island.

  2. Questo blog ha bisogno di un po’ di attenzione. E’ un peccato abbandonarlo. Cercherò di trovare un po’ di tempo da dedicargli per ricominciare a scrivere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...