Batman: Arkham Origins

Batman-Arkham-Origins-Box-ArtBatman: Arkham Origins appartiene al passato, cronologicamente ma anche e purtroppo, come gioco. Anche se sembrerebbe una critica un po’ troppo cattiva, si può considerare un grosso DLC di Arkham City.

Non aggiunge niente di originale, a parte qualche cosina nuova qua e là, e le cose odiose presenti negli altri due titoli sono rimaste (Enigma…la prima che mi è venuta in mente). Diciamo che è un lungo passo indietro, e spero proprio che escano almeno un paio di DLC decenti. Tutto considerato, è comunque divertente e potrebbe piacere molto ai fan dell’Uomo Pipistrello (ci ho giocato 20 ore).

Gotham City mi è sembrata un po’ troppo caotica e decisamente troppo piena di criminali, situazione esacerbata ulteriormente dalla nuova attività di vigilante presente questa volta (tentativo striminzito di aggiungere un po’ di originalità). I civili non ci sono e mi domando che fine abbiano fatto (non che siano presenti negli altri due titoli), ma probabilmente e dovuto al fatto che è la vigilia di Natale e che c’è una specie di coprifuoco dopo che il mondo criminale ha messo una taglia sulla testa a Batman. La cosa stupida è che le vicende si collocano all’interno di una singola notte…la mia è durata 20 ore. Evidentemente a Gotham City è sempre notte.

Un po’ mi dispiace perché ho aspettato questo titolo con trepidazione, dato che ho assolutamente amato gli altri due. Non conosco le motivazioni per cui la Rocksteady Studios non ha sviluppato anche questo qua e la Warner Bros. Montréal si è limitata ad aggiungere un paio di cose e a toglierne almeno il doppio.

Ci sono comunque un po’ di chicche per i fan. Barbara Gordon da giovane che incontra Batman per la prima volta, Harleen Quinzel che visita Joker prima di diventare Harley Quinn (il mio amore…a proposito, la sua testata è in uscita prossimamente), il primo Bane con ancora un po’ di zucca nella testa prima di diventare una bestia idiota, la prima apparizione di Joker e molte altre cose direttamente collegate con la testata fumettistica attuale (nella Batcaverna ci sono ritagli di giornale di alcune cose prese direttamente dal fumetto). Queste cose mi hanno lasciato deliziato e sono state il motivo per cui ci ho giocato fino alla fine.

Ho sentito dire che contiene parecchi bug. Al momento è uscita solo una patch, quindi qualcuno sarà stato corretto. Per quanto mi riguarda, ne ho riscontrato uno che mi ha fatto perdere un paio di ore di gioco e se non avessi avuto il salvataggio nel cloud del PLUS, non avrei potuto finire una serie di missioni. No good. Se fosse capitato nella storia avrei semplicemente finito di giocare (il “bello” delle console).

Alla fine lo consiglio giusto ai fan più sfegatati, perché non è un titolo rivoluzionario e sembra quasi un tentativo della Warner Bros. di rubare un po’ di soldi facili. Non capisco perché lavorare così tanto su un titolo che non aggiunge niente di nuovo. Mi sembra il quarto libro della “trilogia” di Twiglight (li ho letti tutti e non so come ho fatto…ho ancora i segni sulla pelle)

Voto: 3/5

Una risposta a “Batman: Arkham Origins

  1. Motore grafico già pronto, molti modelli già fatti, un sacco di codice da riciclare…
    E’ per questo che si vedono un sacco di sequel.
    Pensa a call of duty, un gioco che è sempre uguale e sempre molto scarso, ma che vende tantissimo. Costa poco produrlo (spendono di più a promuoverlo) e rende un sacco, come direbbe John Connor “Soldi Facili!”😐

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...