[libri] The Ghost Brigades

The Ghost Brigades cover di John Scalzi

The Ghost Brigades è un seguito “lasco” di un altro lavoro di John Scalzi, Old Man’s War, che ho recensito qui.

Dico lasco perché i due romanzi sono ambientati nello stesso universo, e gli eventi di questo romanzo seguono quelli narrati nel precedente. Condividono uno dei co-protagonisti (l’interessante Jane Sagan), ma i punti di contatto finiscono qui.

John Scalzi dopo aver pubblicato Old Man’s War e aver vinto una ridda di premi ha detto che non ne avrebbe pubblicato un seguito. Per fortuna è stato convinto dal suo agente a riprendere in mano questa interessante ambientazione.

Mentre il primo indugiava in maniera importante sulle sequenze d’azione e i momenti di confronto, il soggetto di questo romanzo è forse l’identità, il concetto stesso di uomo. Mi spiego meglio: veniamo qui a conoscenza di come effettivamente siano create e addestrate le squadre di soldati delle forze speciali della CDF (Colonial Defence Force), quelle che i soldati “normali” chiamano Ghost Brigades.

Lo scenario è inquietante e solleva parecchi dubbi circa il concetto di uomo, i diritti di esseri prodotti dalla tecnologia e la loro integrazione con il resto dell’umanità. Tutti temi cari agli scrittori che si occupano di transumanesimo e che ormai sono piuttosto frequenti nelle opere moderne. Quindi John Scalzi segue le orme del suo ispiratore R.A. Heinlein, coniando un’opera snella, avvincente e interessante, in cui usa un’ambientazione di fantascienza per esplorare temi sociali scomodi in cui il soggetto è sempre l’uomo e l’umanità.

La trama ruota intorno ad un soldato delle Ghost Brigades che riceve il primo esperimento di trasferimento di personalità da un backup. Jared Dirac, questo il suo nome, viene lanciato alla caccia della persona cui appartiene la personalità che è in lui, uno scienziato CDF che è apparentemente passato al nemico. Ma può veramente sentirsi libero Jared? E’ un uomo indipendente, o è solo una copia del più pericoloso criminale dell’umanità? Quanto delle sue scelte dipende dall’essere indipendente e quanto deriva dal suo pensiero “ereditato”?

Un libro divertente, mai noioso o prolisso, che affronta temi importanti senza rallentare, lasciandoli come spunto al lettore per un’analisi successiva. Ma non vi fate ingannare dalla mia recensione, The Ghost Brigades resta pure sempre un avvincente romanzo d’azione.

Caldamente consigliato.

Una risposta a “[libri] The Ghost Brigades

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...