[libri] Old Man’s War

oldmanswar

“La storia di un ragazzo che fa il servizio militare nel futuro”. Con queste parole Robert Heinlein definiva il suo più famoso young adult: Starship Troopers.
Old Man’s War è la storia di un vecchietto che fa il servizio militare nel futuro. È chiaro come Heinlein sia la principale ispirazione di John Scalzi, ma la cosa è messa bene in evidenza dall’autore stesso nella prefazione al romanzo.
Scalzi costruisce un efficace romanzo di fantascienza d’azione nello stile del maestro della golden age.
John Perry è un anziano abitante della Terra del futuro. Agli anziani dei paesi sviluppati è offerta la possibilità di unirsi alla CDF, la Colonial Defence Force. Qui dovranno prestare servizio militare per una ferma di alcuni anni, dopo che il loro corpo sarà stato ringiovanito, quindi potranno unirsi ad una delle colonie unane al di fuori del sistema solare. Un’unica condizione: non potranno mai più tornare sul pianeta Terra.
Chiaro che quando la scelta è fra la malattia, la vecchiaia e poi la morte e una nuova vita, per quando questa sia pericolosa, pochi rifiutano l’offerta della CDF.

Il romanzo, proprio come la sua fonte di ispirazione Starship Troopers, segue le vicende di una recluta, dalle scelte che lo portano all’arruolamento, all’addestramento e poi all’impiego sul campo.
Mentre nel lavoro di Heinlein il focus era sulla società del futuro, qui è sull’inusuale condizione dei personaggi che si ritrovavo a combattere dopo aver vissuto una vita intera, portandosi dietro di loro bagaglio culturale e le loro esperienze.
Old Man’s War condivide con i lavori di Heinlein più di un aspetto: i protagonisti sono appena abbozzati, il ritmo è alto e poco o nulla è concesso al Sense of wonder. Niente descrizioni di paesaggi mozzafiato, ma il timone è sempre sul soggetto principale: le esperienze del protagonista e la scoperta dell’universo oltre la Terra.
Il tutto si chiude in meno di 300 pagine, come per i migliori lavori della Golden Age.
Con questo divertente e godibile romanzo Scalzi presenta un’ambientazione interessante, che riutilizzerà più volte (al momento sono usciti altri tre romanzi ambientati nello stesso contesto).
Fortemente consigliato a chi si è divertito a leggere Fanteria dello spazio e Forever War di Joe Haldeman, e a chi apprezza una fantascienza efficace e concreta, priva di troppi giochi di parole e che non voglia cercare di sembrare qualcosa di diverso da quello che è: letteratura di evasione.

4 risposte a “[libri] Old Man’s War

      • Sono anni che non leggo un libro tradotto. L’ho letto in inglese, ma non è un libro che presenta particolari difficoltà di traduzione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...