Le mie impressioni su The Witcher

“The Witcher – Geralt” by Scooterek (Deviantart)

Anche se Tiziano ha già scritto una rece su questo gioco, volevo scrivere qualcosa anche io dato che l’ho quasi finito, o almeno credo dato che sono al quarto capitolo (sono cinque più un epilogo).

Questo gioco è la classica “perla rara”. Anche se la qualità del gioco ogni tanto non è proprio il massimo, si vede che quelli della CD Projekt RED ci hanno messo molta ma molta passione. In due parole, The witcher è originale e divertente.

Siccome nel blog c’è già una recensione sul questo gioco, faccio giusto un po’ di considerazioni personali, partendo da quelle negative:

1. Gli NPC sono tutti uguali e sinceramente questa cosa non si può vedere. Avrei preferito ce ne fossero stati di meno ma almeno con fattezze diverse…anche i vestiti spesso sono uguali. Si fa fatica a capire se si sta parlando con la stessa gente oppure no. Questa cosa toglie così tanto reliasmo che è difficile da descrivere.

2. Spesso gli NPC per completare le quest non si trovano dove dovrebbero essere. Questa cosa spesso è abbastanza frustrante, anche se aggiunge un po’ di realismo (gli NPC si muovono e hanno una loro “vita”). Il problema è che molte volte non c’è modo di sapere dove trovarli e alcune quest rimangono irrisolte per parecchio tempo solo perché non si riesce a consegnarle.

3. Il Witcher (Geralt) è un tipo abbastanza intimidante che ti ghiaccia il sangue nelle vene solo a guardarlo. Purtroppo gli sviluppatori non hanno tenuto in considerazione questa cosa fino in fondo e spesso intimorire gli NPC non ha nessun effetto pratico sullo sviluppo delle quest. Sostanzialmente ti mandano a cagare. Ci sono rimasto malissimo alcune volte, considerando anche il fatto che poi non ti parlano più e per “sbloccarli” ci devi tornare dopo.

4. In terza persona il gioco è incontrollabile secondo me. Ci ho provato ma il combattimento è impossibile. Fortunatamente c’è anche la visuale dalle spalle alla Dead Space che è molto più pratica e veloce. Il fatto che non vedi i nemici alle spalle non è il massimo ma ci si prende la mano.

Ed ora passiamo ai punti positivi🙂

1. Come già accennato, il gioco è molto originale e maturo al punto giusto. La grettezza del mondo e dei personaggi è rappresentata molto bene. I commenti coloriti che si sentono dai passanti mi hanno fatto sorridere più di una volta.

2. La storia è molto interessante e invoglia a continuare a giocare. E’ difficile smettere e c’è sempre qualcosa da fare. In un GDR una cosa del genere è fondamentale e stranamente non sempre presente. Penso che questa sia la cosa che contradistingue un GDR ottimo da uno scamuffo.

3. La grafica non è male, anche se l’età del gioco si fa vedere. L’atmosfera è comunque molto bella, variegata e interessante. E’ un mondo molto ricco di particolari ed è un piacere andare in giro a esplorare.

Consiglio vivamente questa gemma agli amanti dei GDR, non ve ne pentirete🙂

5 risposte a “Le mie impressioni su The Witcher

  1. Nei lati negativi ti sei dimenticato di citare l’inventario…
    Nei lati positivi ti sei dimenticato di citare le romance… praticamente è un Don Giovanni (per utilizzare un eufemismo).

    • L’inventario è problematico?
      Dipende da quale versione del gioco avete giocato: la versione Enhanced ha un inventario aggiornato che raggruppa automaticamente gli oggetti e aggiunge un altro paio di funzionalità a riguardo.
      Le romance mi sembrano più un fanservice, anche se probabilmente sono molto appropriate all’ambientazione. In genere per fare una conquista è sufficiente un regalo appropriato, un po’ come se fosse un’avventura grafica. Comunque le card sono ben disegnate🙂

  2. Concordo su tutto, tranne la visuale. Io gioco con quella più distante.
    La cosa che più mi ha dato fastidio di questo gioco è la somiglianza con Neverwinter Nights, un gioco che non sono mai riuscito a farmi piacere. I due giochi in effetti condividono il motore grafico, ma The Witcher lo usa in un modo decisamente più elaborato

  3. Bisogna dire che la CD Projekt Red con GOG e il loro franchise su The Witcher sono ormai un tesoro nazionale polacco.
    Leggete questo articolo di kotaku.
    Il Primo Ministro polacco ha regalato al presidente degli Stati Uniti Barack Obama, una copia di The Witcher 2, nell’occasione della sua visita al paese europeo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...