[Fumetti] The Walking Dead Volume 1: Days Gone Bye

Durante la mia ricerca di fumetti da leggere (parte della mia prematura crisi di mezza età), il mio pusher di fiducia mi consigliò di leggere questa serie. Allora non gli diedi molto peso e decisi di acquistare altri titoli; mi sono detto “zombie? No grazie!”.

Dopo un po’ di tempo Paolo mi parlò della serie televisiva basata sul fumetto e dopo aver visto la prima stagione (trovata in BD a 19 euro) mi sono fiondato a prendere il primo volume. Non me ne sono pentito neanche un po’ e ho già deciso di prendere un volume a settimana.

I disegni sono in bianco & nero e molto belli. Sono di uno stile abbastanza classico, senza effetti psichedelici strani o anatomie distorte. Questo primo volume (che raccoglie i primi 6 numeri della serie) finisce quando ancora il gruppo non si è spostato dalla periferia di Atlanta, con Amy morta dopo essere stata morsa da un “walker” e Jim infetto lasciato nella foresta a “morire”. I personaggi principali ci sono tutti, almeno quelli più importanti. Ce ne sono un paio extra nella serie televisiva, giusto per fare le cose diverse o forse perché amici del produttore e disoccupati già da un bel po’😉 ci sono anche delle piccole differenze sulla storia nella serie TV ma fondamentalmente riprende molto fedelmente quello che succede nel fumetto a riprova che se una storia è fatta bene non c’è bisogno di cambiarla giusto perché si può fare.

La serie a fumetti è iniziata nel 2003 ed è ancora in uscita (sono al numero 91). Se la serie televisiva farà successo credo che ci saranno parecchie stagioni da vedere🙂

Per ora sono molto felice di aver scoperto questo gioiello fumettistico e lo seguirò. Avrò molto da leggere quindi🙂

Voto 5/5

Una risposta a “[Fumetti] The Walking Dead Volume 1: Days Gone Bye

  1. Il fumetto non è niente male. Ho letto una ventina di numeri ma ora sto andando a rilento perché mi ero fatto troppi spoiler sulla serie TV.
    Devo dire che la trama diverge per quanto riguarda il cast di personaggi, ma gli eventi sono più o meno simili.
    Il fumetto ha un grosso pregio rispetto alla serie tv: è molto più sintetico. In particolare la seconda stagione risente del cliché del dramma familiare: il mondo è andato in rovina ma tutti vanno in giro a farsi seghe mentali, neanche fosse Dawson’s Creek. Nel fumetto ci sono le seghe mentali, ma durano al massimo una pagina.
    Nota negativa la caratterizzazione dei personaggi: in alcuni casi è difficile distinguere le ragazze

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...